TEATRO MUNICIPAL

dd72e7d81d4457a6dd09a7f066d13da4

Teatro Municipal

Rio de Janeiro (1909)

2360 posti

70109514

Sovrastati dai grattacieli, il Teatro Municipal e il Museu Nacional de Belas Artes testimoniano il passato coloniale della metropoli sudamericana.

5508FRISOSOBREOPROSCENIO

Durante la seconda metà del XIX secolo, l’attività teatrale nella città di Rio de Janeiro, allora capitale del paese, era molto intensa. Ma la città non possedeva una sala di spettacoli che corrispondesse pienamente alle necessità e che fosse all’altezza della capitale del Brasile. I suoi due teatri, il São Pedro e il Teatro Lírico, erano criticati per le strutture, sia dal pubblico, sia dalle compagnie che vi si esibivano. Dopo la proclamazione della Repubblica Brasiliana (1889), nel 1894 Arthur Azevedo lanciò una campagna per la realizzazione di un nuovo teatro che potesse essere la sede di una compagnia locale. Ma durante quei giorni tumultuosi, la campagna non ebbe l’esito sperato. Venne sì approvata una Legge Municipale che determinava la costruzione del Teatro Municipal, ma questa non fu messa in pratica, nonostante fosse stata applicata una tassa per finanziare l’opera. Il ricavato di questa imposta non fu mai utilizzato per la costruzione del teatro.

031-theatre-platea-ranks

Sarà necessario attendere l’inizio del XX secolo, quando la costruzione del teatro rappresenterà il simbolo del progetto della “Prima Repubblica” per la capitale del Brasile. All’epoca il prefetto Pereira Passos promosse un grande rinnovamento del centro cittadino prevedendo la creazione, a partire dal 1903, della grande Avenida Central (oggi avenida Rio Branco) a somiglianza con i boulevard parigini e fiancheggiata da grandiosi esempi di architettura eclettica. In questo contesto venne indetto un concorso per la costruzione del nuovo teatro, poi vinto da Francisco de Oliveira Passos (figlio del prefetto) che si avvalse della collaborazione del francese Albert Guilbert, su un disegno ispirato all’Opéra National de Paris di Charles Garnier. L’edificio venne iniziato nel 1905 e per decorarlo furono chiamati i più grandi pittori e scultori dell’epoca e scelti artigiani europei per realizzare vetrate e mosaici. Il giorno 14 luglio 1909  il Teatro Municipal di Rio de Janeiro, della capienza di 1.739 spettatori, fu inaugurato dal presidente Nilo Peçanha.

visconti_panodeboca

Nel 1934, il teatro non era più sufficiente di fronte al notevole aumento della popolazione della città, cosicché la capacità della sala fu portata a 2.205 posti. Nonostante la complessità dei lavori di ampliamento, essi furono ultimati in soli tre mesi. Tempo dopo, con alcune modifiche, si portò il numero di posti a 2.361, che è poi rimasta la capienza definitiva. Nel 1975, il teatro rimase chiuso per tre anni per lavori di ristrutturazione e rinnovamento delle attrezzature. Nel 1996 si rese necessaria la costruzione di un edificio ausiliario  per potervi dirottare le prove di orchestra, balletto e compagnie teatrali che, data l’intensa programmazione di eventi durante tutto l’anno, non avevano altrimenti modo e tempo di provare tra uno spettacolo e l’altro. L’interno del teatro è tanto lussuoso quanto la sua facciata, con sculture di Henrique Bernardelli e pitture di Rodolfo Amoedo e Eliseu Visconti, quest’ultimo artefice del maestoso sipario, del fregio sopra il proscenio, del soffitto che sovrasta la platea e delle decorazioni del foyer.

DSC01673

La loggia al primo piano è decorata con dipinti su maioliche in stile Art Nouveau.

DSC07057

Il teatro ospita nel basamento il ristorante “Assirius” in un incredibile stile assiro-babilonese.

DSC01674 DSC01675

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...