TEATRO GOLDONI

348s

Teatro Goldoni

Firenze (1817)

363 posti

533c47cfb613c_teatro_goldoni_02_940x440

Il Teatro Goldoni, uno dei teatri storici del centro di Firenze, venne inaugurato il 17 aprile 1817 con Il burbero benefico di Carlo Goldoni e con il balletto La figlia malcustodita di Jean Dauberval. All’interno, dopo eleganti disimpegni neoclassici, atrio e foyer, si accede alla sala di forma ovoidale con quattro ordini di palchi, coperta da un’elegante volta incannicciata con al centro un grande occhio per il lampadario e una ricca decorazione pittorica e a stucco: concepita come una galleria di uomini illustri del mondo del teatro che si apre verso il centro della volta con uno sfondato aereo mediante una teoria di festoni floreali sorretti da putti alati. La struttura originaria era dotata inoltre di un ampio boccascena che nel suo spessore inquadra tre barcacce per lato, e di una grande torre scenica.

sala_big_teatro_goldoni_firenze

Dopo un periodo di chiusura e di declino seguito dalla partenza della corte lorenese da Firenze in seguito all’unificazione italiana, il teatro, rinnovato al suo interno e illuminato con un nuovo impianto a gas, venne riaperto nel marzo del 1875 con L’italiana in Algeri. Nel settembre 1908 il Goldoni, ormai in disuso, viene preso in affitto da Gordon Craig, che ne fa la sua casa ed il suo laboratorio. Nonostante un nuovo periodo di attività iniziato nel febbraio 1914 con la rappresentazione de La fiaccola sotto il moggio di D’Annunzio, il teatro subì di nuovo un rallentamento della sua attività e un processo di decadenza che andò accentuandosi anche nel secondo dopoguerra. Nel 1976 si evidenziarono i gravi problemi strutturali e di sicurezza che portarono alla chiusura. Il teatro è stato riaperto nel 1998 con un celebre allestimento dell’Orfeo di Monteverdi per la regia di Luca Ronconi e oggi è utilizzato prevalentemente come spazio teatrale dedicato alla danza o all’opera barocca.

oma-goldoni-stefano-casati-2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...